Pubblicato in: Albert Einstein, Alessandro Di Battista, Alfredo Stallone, Bertolt Brecht, Casa delle Libertà, chiusura frontiere, Correttezza, Cristianesimo, Destra, Donne, epilessia, Epilessia, facebook, Festa della Liberazione, Giornalismo, giornalismo, Gnappo Gnappo Sub, Lega Nord, Libertà di espressione, Libia, Luigi Di Maio, Media, migranti, Milano, Movimento 5 Stelle, Musica, Navi ONG, Nazifascismo, Onestà, operaio rappresentante sindacale, pagare le spese, racconti, Religione, Resistenza, Salvini, satira politica, Senato della Repubblica, Sindacati, Sindacato, Sinistra, spostamenti, Stati Uniti, status, Stupidità, Sveva Stallone, Una Città, Valle d'Aosta, viaggi, Viaggi, Vivere

Il difficile titolo del 2019: Terra, c’è ancora la Stupidità


L’anno è iniziato da nove giorni e a livello personale promette bene: come coppia, professionale, dal lato famiglia, dal punto di vista radioamatoriale. Eppure, il 2018 non è riuscito a portarsi via tutta la stupidità dell’Universo (che secondo molti avrebbe fatto dire ad Albert Einstein “Solo due cose sono infinite, l’Universo e la stupidità umana. E non sono sicuro della prima”). Se uno scienziato di tale levatura aveva un dubbio così grosso, chi sono io per farmi delle domande stupide?

Ciò che mi sarebbe piaciuto vedere volare dalla finestra del 2018 tra le altre cose sono – nei 70 anni della Dichiarazione dei Diritti Umani – la cattiveria, l’idiozia, la stupidità, l’aridità nel trattenere 49 persone in mezzo al mare nei giorni in cui tutti gli spiriti che si dicono buoni, cristiani e in pieno spirito natalizio, dovrebbero essersi elevati al più alto senso del trasporto della bontà di cuore e del sacro senso del dovere verso altri esseri umani.

img_20181225_152620481889824.jpg

Citando sempre Einstein, quando gli fu chiesto di dichiarare la sua razza in arrivo negli Stati Uniti, egli la descrisse “UMANA”. Siamo pieni di persone che si sono spostate per la Guerra da una parte a un’altra del Pianeta, abbiamo registrato milioni di morti nelle due precedenti Guerre Mondiali, abbiamo fatto cose tremende come esseri “umani” (lo scrivo tra virgolette perché non so quanto di umano ci sia ancora in noi), eppure ci rimbalziamo 49 persone, chiudiamo porti, “facciamo la faccia dura per fare più paura”, per non avere in tutta Europa… 49 persone. Questa è definita STUPIDITA’ e – pensateci bene – è duro vivere su un Pianeta così stupido.

Mi sarebbe piaciuto che la stupidità rimanente – ossia TUTTA quella sul Pianeta Terra – allo scoccare della mezzanotte tra l’anno vecchio e quello nuovo, svanisse. In questo modo, nel 2019 – l’anno che abbiamo appena iniziato a usare – saremmo entrati de facto in un’Era Storica: ma non è possibile, lo sappiamo bene. Siamo italiani e sotto un governo giallo/ verde. Il che – come abbinamento cromatico – non è proprio il massimo e come governo, lo stiamo scoprendo poco a poco, beh… come governo è tremendo.

Speriamo nei giorni a venire, speriamo nel giornalismo libero, nella musica, nei libri, nella cultura in generale. Speriamo sempre che il domani sia migliore e non smettiamo mai di pensare, mai di scrivere, mai di far valere le nostre opinioni. Perché abbiamo già avuto degli avvertimenti.

Sveva Stallone

Autore:

SVEVA è arrivata anche qui... c'era da immaginarselo. Intanto, la frase che meglio la descrive è: "Quando faccio la brava sono molto brava, quando faccio la cattiva sono meglio". (Mae West)