Pubblicato in: blog, caffè, chiusura frontiere, Covid-19, Cultura, domenica, Donne, facebook, Fantascienza, Giornalismo, giornalismo, Gnappo Gnappo Sub, Media, Milano, Onestà, pane&Amore, spostamenti, Stupidità, Sveva Stallone, viaggi, Viaggi, Vivere

No vax, giusto ieri mi chiedevo dove eravate


DSCF3092
L’albero  della Vita, EXPO 2015

Posto che ognuno di noi della propria vita può fare ciò che vuole, propongo a chi è a prescindere contro i vaccini e ha atteso tanto per fare sentire la propria voce, di portare un cartellino nel portafoglio, dove si denuncia anche l’auto isolamento volontario. In questo modo avremo più letti, medici che non buttano via le proprie forze su persone che non desiderano cure e finalmente “selezione naturale” sarà una parola con un senso compiuto.

C_17_opuscoliPoster_443_1_alleg

A coloro che invece scappano letteralmente dalle grandi zone rosse vorrei solo dire che probabilmente non hanno compreso bene la pericolosità del loro gesto: ma con tutta probabilità è gente che non sa leggere, ascoltare, parlare, ragionare. “Scappo e vado da mammà” non è una soluzione, ma mette in pericolo pure mammà e tutto il paesello, se è lì che vi state recando.

Bon. Se siete riusciti a leggere fino qua e vi state adirando forse – e dico forse – un cervello ce l’avete. Tornate indietro e chiudetevi in casa. E se siete no vax, mi spiace solo per i vostri figli (se avete prole). Loro subiscono le vostre scelte scriteriate.

Sveva Stallone

 

Autore:

SVEVA è arrivata anche qui... c'era da immaginarselo. Intanto, la frase che meglio la descrive è: "Quando faccio la brava sono molto brava, quando faccio la cattiva sono meglio". (Mae West)