Pubblicato in: Giornalismo

Il momento di cambiare


Cari svevanettiani, ormai mi conoscete o meglio conoscete questo blog: ogni due/ tre anni di media cambia pelle. Come qualsiasi pubblicazione che si rispetti, anche i blog – diari in rete – seguono certi schemi e Svevanet non ne è esente. Nella solita riunione tra me e la redazione del summenzionato blog (me stessa, per l’appunto) ho scelto questo tema bello pulito. Luminoso, senza fronzoli e con tutte le cose al posto giusto.

Oggi è giornata caratterizzata dai cambiamenti: mio marito è tornato a lavorare in Osservatorio dopo mesi di lavoro da casa, così a parte trovarmi in totale solitudine questa condizione di silenzio mi ha permesso di poter accedere all’altra parte dello studio (la mia: abbiamo lo studio fifty-fifty, come si suol dire), godere della bellissima lampada Churchill che mi ha regalato per il compleanno e iniziare a ripensare alla nuova veste di Svevanet.

Stasera poi avrò altre cose da fare, ma in mezzo ci starà la torta per la settimana e lo studio per la video riunione / convegno di stasera, così ho il cervello diviso in molteplici spicchi ognuno dei quali sta già alacremente lavorando per conto proprio.

Tutto questo per: dirvi della nuova veste, aggiornarvi sul fatto che sono ancora in vita (amici di qui e di là dell’Universo, ci sono!) e che piano piano si riprendono le buone abitudini, come quella di avere cura del proprio blog.

Un abbrax, ppl! Scaricate IMMUNI, prima o poi ripaga.

Vi lovvo.

ps: un prossimo post lo dedicherò a IMMUNI, app della quale straparlano tutti – quasi come del 5 G: “ad min@am” e senza saperne nulla.

sV3vA

Autore:

SVEVA è arrivata anche qui... c'era da immaginarselo. Intanto, la frase che meglio la descrive è: "Quando faccio la brava sono molto brava, quando faccio la cattiva sono meglio". (Mae West)