Pubblicato in: Aggiornamenti, amicizia, caffè, Covid-19, EPILEPSY FOUNDATION, epilessia, Epilessia, Giornata Mondiale contro le Epilessie, Loiano, Media, Milano, Purple Day, sito svevanet, Sveva Stallone, Vaccini, World Epilepsy Day

Sono fuori dal tunnel (della ricerca della nuova terapia)


Bene, finalmente è arrivato il momento del fatidico annuncio. Era tanto che volevo dirvelo: praticamente tra trasloco in Emilia – Romagna, arrivo del Covid-19, ricerca di un nuovo medico, ricerca di una struttura per la cura delle Epilessie… Ci ho messo tre anni.

QUINDI? NO CITTÀ, NO CURE?

Certo, non sono andata a vivere in una grande città, certo… Mi è toccato un paesino di montagna, ma non pensavo che questo volesse dire essere praticamente ignorata dal sistema sanitario regionale.

Lo stesso sistema che qui viene tanto decantato, quello che la prima volta che incontri uno specialista, la prima domanda che ti senti fare è “Ma lei ha pagato? Non vedo la sua fattura” (mi spiace signor medico, io “fotografo” le parole).

È LA LOMBARDIA IL VERO FARO DELLA SANITÀ ITALIANA

In Lombardia, la prima volta che incontravi uno specialista, questo ti chiedeva come stavi e come mai eri capitata in quella struttura. La Lombardia è il vero faro della sanità italiana, non l’Emilia – Romagna. Qui molte persone – politici in primis – si riempiono la bocca di belle parole, ma ai fatti quando sei sul territorio e quel territorio non sono le città, la musica è completamente diversa.

Vediamo solo come ogni volta in questo piccolo paese devo procurarmi la terapia: una storia con un finale diverso, cada veces. E mi tremano i polsi ora che dovrò comunicare loro l’inserimento di una nuova medicina.

Domani inizierò a prendere la medicina, che farà parte della nuova terapia, sperando naturalmente che vada tutto per il meglio. Per i prossimi due anni.

Sveva Stallone,

giornalista con epilessia

Autore:

SVEVA è arrivata anche qui... c'era da immaginarselo. Intanto, la frase che meglio la descrive è: "Quando faccio la brava sono molto brava, quando faccio la cattiva sono meglio". (Mae West)