Pubblicato in: Albino Carbognani, blog, caffè, Covid-19, Donne, Epilessia, facebook, Matrimonio, scienza, sito svevanet, Sveva Stallone, Vaccini, viaggi

Un viaggio, non importa dove


Ci stiamo recando a Bologna, mio marito e io. Cammineremo un po’ nella città rossa di tetti, sotto portici bellissimi, dopo aver preso il treno.

Un treno Tper

Torneremo col treno. Mascherina, distanziamento, Greenpass rafforzato, tutto in regola.

Sarà una giornata diversa dalle altre. Amo Bologna, che come Milano è una grande città. E si fa desiderare.

sV3vA

Pubblicato in: AICE, blog, caffè, Correttezza, Cultura, EPILEPSY FOUNDATION, epilessia, Epilessia, facebook, giornalismo, Giornata Mondiale contro le Epilessie, LICE, Loiano, Milano, Onestà, povertà, Purple Day, scienza, sito svevanet, Stupidità, Sveva Stallone, Valle d'Aosta, World Epilepsy Day

Curare l’epilessia in Emilia-Romagna: “anni di ca@@te tipo isola felice”…


Da tre giorni sto cercando di fissare una visita di controllo per cambiare la terapia degli antiepilettici.

Per le cure a lungo termine, infatti, occorre cambiare terapia ogni due o tre anni: questo perché il corpo non si abitui, gli altri organi non ne abbiano a soffrire eccessivamente e dato che ci sono nuovi antiepilettici più leggeri, meglio passare a questi.

INIZIANO LE CHIAMATE SU MARTE

Dopo la prima visita al Bellaria, con l’epilettologo di turno e a seguito degli esami richiesti ho cercato – come consigliato – di mettermi di nuovo in contatto con il Centro delle Epilessie del Bellaria. Come chiamare su Marte: anzi, no. Su Marte avrei avuto un leggero ritardo, ma la base mi avrebbe risposto di sicuro.

Risultato: mi trovo con una terapia già scalata, senza quella in subentro, con la medicina che scalo che – nonostante sia ormai al limite – fa più danni che altro.

L’ESENZIONE PER PATOLOGIA

L’esenzione per patologia mi ha sempre assicurato le cure migliori, in Lombardia e in Valle d’Aosta (dove ho vissuto in precedenza). Come tutti i portatori di patologie ho, infatti, diritto agli esami e alle visite, così come ai medicinali, senza dover pagare (morirò con l’epilessia, sapete cosa vuol dire continue visite, esami, medicine per tutta la vita?).

Ho però scoperto che in Emilia – Romagna, dove abitiamo da un paio di anni, se proprio desidero essere visitata nuovamente posso farlo al modico prezzo di 170€ (come seconda visita dallo stesso epilettologo di cui sopra). Sarà per quello che al Bellaria non risponde più nessuno?

Thanks to: Isola Posse All Stars per il testo “Stop War!” (Album Stop al panico! 1991), da cui ho preso una strofa:

https://youtu.be/zlMFhW9v21w

Sveva Stallone, giornalista (ampiamente ignorata) con epilessia

Pubblicato in: amicizia, Astronauti, blog, caffè, Correttezza, Cultura, Donne, facebook, Fantascienza, Giornalismo, le scie chimiche sono una ca...ta, Libertà di espressione, Media, Nuovo Ordine Mondiale (NWO), racconti, Spazio, Sveva Stallone, twitter, Vivere

Energia a centomila: in attesa dei risultati


Vorrei evitare di sbagliare, inciampare, cadere (cosa che accade e cui sono abituata, è vero), rotolare come pietra rotolante, tuffarmi nelle pozze nere. Stavolta vorrei farcela.

I pronostici sarebbero favorevoli, ma si corre sempre per l’altro ieri, a vuoto per adesso. Adoro lavorare e questo ormai lo sapete; mi piace correre, avere cose da fare, tante e tutte in una volta. Lavoro di redazione, di fino, di cesello; quello che ci devi pensare la notte (come quella appena passata), quello che fino a che non termina e non è tutto in chiusura non hai garanzie, quel lavoro che impari a fare le cose sul campo e sei la migliore fino alla fine.

Quello… ci siamo capiti, no? Sembra che sei nata per fare solo ed esclusivamente quel lavoro lì. Ma guai – e ripeto GUAI – se il trilix spaziale (equivalente del nostro criceto nella testa), inizia a far girare la sua bolla anti G. Perché è in quel preciso momento sai che perderai la spinta.

Tutto qui. Volevo appuntare queste cose sul blog, prima di rituffarmi nel lavoro. Ora stacco.

Make a bad gals and fellas

sV3vA

Ps: Approfittate dello sfondo Star Trek che ho messo come immagine: è il mio sfondo del desktop, certo prevalentemente per destrorsi. Rimpicciolendo le icone, però, se siete prevalentemente mancini potete inserire a destra e in basso cartelle e icone di rete, home e il cestino ((-: